11.11

Undici Novembre, il giorno in cui, a Colonia, esci di casa pronto a vederne delle belle. Gente a strisce rosse e bianche, visi truccati, accessori stravaganti e colori vivaci invadono strade, mezzi e locali dal mattino alla notte. Musica, cori e fiumi di Kölsch sia con colleghi e amici sia con allegri passanti. Alle ore 11:11 a Heumarkt viene presentato il Triumvirato di Colonia Kölner Dreigestirns: il Principe, il Contadino e la Vergine, eletti ogni anno dal Comitato festivo ufficiale. Sul grande palco allestito in piazza si alternano i concerti degli artisti di Carnevale più famosi. Qui la lista dei gruppi che suoneranno.

karne

Tutti sfoggiano fieri i propri costumi, dai bambini ai nonni. Ed è proprio ai kleine Jecke che è dedicato il motto di questo anno: Wenn mer uns Pänz sinn, sin mer vun de Söck. I bimbi vivono con spontaneità, sono creativi e non conoscono barriere linguistiche o culturali. I grandi dovrebbero lasciarsi contagiare dalla loro naturale contentezza e progettare tenendo conto delle generazioni future. Queste sono alcune delle motivazioni per la scelta dello slogan, presentato dal Direttore C. Kuckelkorn.

Come prepararsi al Carnevale? Iniziamo con le nozioni base.

  1. Kostumierung: je bunter, je lieber. Scegliere un travestimento il più colorato possibile, non importa se non è raffinato, nessuno ci farà caso. Se state all’aperto, un pigiamone intero a forma di animale vi terrà al caldo; se festeggiate nei locali, mettete in conto che vi dovrete spogliare.
  2. Glashalter, il porta-bicchiere per la Kölsch, utile per avere le mani libere.kloschglasalt
  3. Kölle Alaaf! da non confondere con Helau, di Düsseldorf! Ad ogni bevuta di Kölsch.
  4. Le canzoni di Carnevale che sentirete numerose volte e vi entrerànno in testa come un Ohrwurm.

di Monica Beretti

Facebooktwitterredditpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.