Kündigung

Magari era gia’ nell’ aria o e’ stata una doccia fredda improvvisa, ma qualunque sia stata la dinamica rivelatoria, quando si apprende di avere perso il lavoro non e’ mai una bella notizia. La propia vita viene scombussolata  si viene assaliti da mille legittime paure. Come faró ad andare avanti? L’ affito e le bollette? Chi non andrebbe nel panico? Per fortuna, almeno in questo frangente, il famigerato sistema Tedesco sembra davvero essere efficiente. Se avete lavorato almeno un anno avendo pagato la regolare contribuzione avete diritto alla disoccupazione e all’assistenza dello Stato tedesco. Ma per godere appieno di questa efficenza ci si deve muovere di conseguenza. Primo, i Tedeschi amano ordine e disciplina. Quindi non appena venite ufficialmente, a conoscenza del Kündigung, non pensiate che vi possiate abbandonare alla depressione per quanche giorno, ma entro giorni tre dall’essere venuti a sapere del vostro licenziamento dovete recarvi all’ Agenzia per il lavoro ed iscrivervi come disocuppati. Contenstualmente alla vostra iscrizione vi daranno  un appuntamento. Di solito nell’ arco di pochi giorni. A questo primo appuntamento sostanzialmente non succede nulla, il/la vostro/a burocrate di riferimento si limiterá a prendere per l’ennesima volta i vostri dati, anche se li ha gia’ tutti e  vi dará due cartelline una blu ed una gialla.

20160816_192104-01 Blu o celeste che sia, e’ la cartelletta per la ciccia, la gialla contiene le indicazioni per rientrare nel mercato del lavoro con eventuale formazione o corsi, da quello per capire i tasti on / off di un computer se siete sfigati, al master che vi schiudera’ le porte del successo, se avrete fatto simpatia al vostro burocrate di riferimento. Ma per quanto riguarda la ciccia non c’e’ simpatia che tenga quello che vi spetta vi spetta. Dentro la cartelletta blu troverete l’ennesimo formulario dove dovrete inserire indovinate un po? Si, nuovamente i vostri dati piu’ alcune informazioni facilmente recuperabili dalla busta paga, tipo ore lavorate e compenso. Oltre a questo troverete l’ Arbeitsbescheinigung anche questo un formulario ma lo deve compilare il datore di lavoro.Sará vostra cura far avere al datore di lavoro il formulario da compilare e portare all’agenzia del lavoro, senza quello teoricamente potreste avere problemi. E se il datore di lavoro oltre ad averci licenziato ci vuole rendere la vita difficile ritardando con la compilazione? Nessuna paura alla fine l’ Arbeitsbescheinigung pare serve solo a soddisfare la formulariofilia teutonica. Al posto suo bastera’ richiedere alla propia assicurazione sanitaria un semplice estratto conto dei versamenti contributivi…portarvi le ultime tre buste paga e il burocrate avra i suoi dati….mi e’ capitato personalmente. Quando avrete il tutto. Dovete prendere due appuntamenti. Importante ne servono due differenti uno per i soldi e l’ altro per iniziare il percorso di reinserimento nel mondo del lavoro. Una volta consegnati al burocrate pagatore i sui preziosi formulari nel giro di  3/4 giorni avrete sul vostro conto quanto vi spetta. A questo punto siete ” dipendenti ” dell’Agenzia per il lavoro quindi non dovete preoccuparvi di nulla per quanto riguarda assicurazione sanitaria e contributi ci pensano loro. Se volete avere un idea di quanto vi spetti nel sito dell’ agenzia per il lavoro c’e’ un calcolatore ma mi raccomando dovente inserire l’importo medio e soprattuto lordo non quello che vi veniva versato al netto delle tasse se no vi viene un colpo.

Facebooktwitterredditpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.