La torre degli imbrogli femminili

torre La Bayenturm e’ una torre medievale che faceva parte del complesso di mura erte a difesa della citta’. Un complesso murario lungo 8 kilometri che racchiudeva e difendeva la cittadella medievale. La torre assieme ad un pezzo delle antiche mura rimangono tra le poche testimonianze visibili di quel periodo. La torre su iniziativa della giornalista e paladina dei diritti delle donne, Alice Schwarzer, e’ diventata nel 1994 la sede della Fondazione FrauenMediaTurm, dotata di un archivio con piu’ di 15 mila volumi, 60 mila documenti e piu’ di 30 mila articoli, inclusi tutti i numeri della rivista Emma fondata dalla stessa Schwarzer. Sembrerebbe l’ennesimo fiore all’occhiello della seria Germania. Una struttura pubblica perfettamente conservata il cui uso e’ dedicato alla collettivita’. Pare pero’ che ci sia del marcio in Danimarca…la Torre e’ diventata anche la sede della rivista EMMA e molti spazi sono stati affittati a privati cittadini ed imprese. Cosa non permessa dalla concessione pubblica. Ne e’ nato il solito scandalo ma a la Kölsch. Tanto rumore per nulla. La rivista Emma ha ancora la sua sede nella prestigiosa Bayenturm.Cosi come gli altri privati cittadini…In barba a statuti e concessioni

porta scale

Facebooktwitterredditpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.