“…sono sempre e solo uno straniero.”

manuel_n1 Manuel Ferrara, 36, Tecnico elettronico
Da dove vieni?
Vengo da San Giorgio a Liri un paese in provincia di Frosinone

Perché sei a Colonia? Come ci sei arrivato?
Anni fa in Italia lavoravo per una azienda che produce Robot industriali e per loro ho praticamente girato mezza Europa. Uno dei lavori fatti era per la Ford che ha la sua fabbrica propio a Colonia, mi piacque subito e mi rimase la voglia di tornarci. Sono passati quasi dieci anni da allora. Ma la voglia di tornare era forte. Poi ho deciso di andarmene dall’ Italia ed ho scelto Colonia, perche’ qua non conoscevo nessuno, a Colonia volevo ricominciare una nuova vita.

Quali sono state le tue sensazioni iniziali ?
Ma io sono un tipo abbastanza “freddo”anche se devo ammettere che nei primi tempi stavo nel “ panico” un po’ spaesato ma non perche’ mi mancava qualcosa, credo sia normale in fondo ero in un posto nuovo anche se ci volevo vivere. Sono partito e basta dicendomi succeda quel che succeda. Ho trovato una casa e mi sono iscritto ad un corso di Tedesco.

E’ cambiato qualcosa dal tuo arrivo? Come ti trovi adesso?
Sono cambiate tantissime  cose. Avevo in programma di fare un anno di scuola di lingua per impararla ma poi mi sono rotto ed ho detto vado a lavorare. Per me e’ stato facile, la mia professionalita’ e’ molto richiesta qua. Ho mandato diverse mail e nell’arco di pochi giorni avevo un lavoro. Ancora oggi, mi chiama qualche ditta a cui avevo mandato il mio cv, addirittura c’e’ ne una che mi chiama regolarmente. Ma per adesso preferisco rimanere dove mi trovo.Mi trovo bene bene ho avuto un buon posto di lavoro. L’ azienda ha “scommesso” su di me, non parlavo una parola di Tedesco. Mi ricordo che ho contrattato le condizioni del mio contratto in cantiere e non so nemmeno come ci sono riuscito, il capo mi ha dato fiducia, benfit aziendali. Ma non e’ tutto rose e fiori.

Cioe’ cosa intendi?
Mi riferisco al rapporto con i miei colleghi tedeschi. Per loro sono uno straniero, almeno per me e’ cosi. Non mi vedono come uno di loro io sono sempre e solo uno straniero. Non importa se io sappia fare bene il mio lavoro se non parli bene Tedesco per loro significa che sei un ignorante e basta, che sta li per sbaglio.

Hai progetti per il tuo futuro?
Il mio chiodo fisso e di comprarmi una casa. Avere qualcosa di mio, vorrei creare una famiglia, poi imparare la lingua e lavorare di piu’ nel settore dell’elettronica il mio vero lavoro e anche la mia passione. Per adesso faccio piu’ lavori da elettricista in grandi cantieri .

Racconta la tua Colonia, descrivila
Mi piace Colonia per un fatto emotivo ne sono innamorato perche’ e’ multietnica, ci sono comunita’ di tutte le parti del mondo.
La gente e’ propensa ad aiutarti, anche i tedeschi 🙂 ,per esempio se chiedi un informazione per strada magari ti accompagnano fino al punto dove tu devi andare. E’ una bella citta’. Quasi italiana diciamo. Vedi quelle cose che solo in Italia vedi, tipo usare le corsie di emergenza per evitare il traffico.

Pensi di rimanere ?
Io sono un tipo strano non mi lego a niente. Al momento ci sto bene anche il clima non e’ male a parte l’ estate che fa schifo, il resto dell’ anno non fa tanto freddo. L’ unica delusione sono i ristoranti italiani non c’ e’ ne uno che davvero faccia cucina veramente italiana o almeno fino ad ora non ne ho trovati. Chissa’ forse un giorno.

Facebooktwitterredditpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.