“…il mio sogno…mettere in piedi una band…”

em Emiliano Brizzi 33 anni, in cerca di lavoro

Da dove vieni?
Livorno
Perché sei a Colonia? Come ci sei arrivato?
Quando ho deciso di lasciare l’ Italia per cercare lavoro e stato quasi naturale venire a Colonia, c’ ero stato in vacanza un anno fa’, ero venuto a trovare dei parenti e mi era piaciuta tantissimo mi ero detto mi  piacerebbe viverci in questa citta’.
Quali sono state le tue sensazioni arrivato In Germania? Come ti sentivi?
Inizialmente ero preoccupato, ma anche curioso di scoprire una nuova citta’ ed una nuova cultura,avevo paura di non riuscire ad adattarmi ad un paese molto diverso dall’ Italia
E’ cambiato qualcosa dal tuo arrivo? Come ti trovi adesso?
Mi trovo molto bene, ho trovato un lavoro anche se non e’ quello definitivo, ma mi permette di vivere e non e’ poco, in Italia e’ quasi impossibile. Ho incontrato molta gente che mi ha accolto e mi sostiene, ho fatto amicizia con molte persone che mi fanno sentire a casa.
Quali sono i tuoi progetti per il futuro qua a Colonia?
Prima cosa vorrei imparare la lingua cosi da poter portare ma termine gli studi di infermieristica iniziati in Italia. Qua a differenza dall’ Italia sei pagato. Poi il mio sogno sarebbe quello di mettere in piedi una band per fare musica Alternative .
Racconta la tua Colonia, descrivila?
Com’e’ la mai Colonia? E’ accesa  piena di curiosita, ti offre tantissimo , ti puoi divertire entrando semplicemente in una knepie, ma mi affascina anche quel suo lato ” scuro ” nulla di losco, per carita’ 🙂 , ma lo stile gotico che domina, mi da questa sensazione.

Pensi di rimanere ?
Penso di rimanere Colonia e’ una citta che ti ” accoglie ”  e’ ideale per viverci e a misura d uomo non e’ piccolo come Livorno ma nemmeno enorme come Berlino c’ e tutto e poi non ho alternative.

Facebooktwitterredditpinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.