ho la sensazione di essere a casa

1antonio Antonio De Luca, 28 anni,compositore,autore,sceneggiatore

Da dove vieni?

Sono nato a Castellamare di Stabia, quando avevo 5 anni la mia famiglia si e’ trasferita in Germania, prima tappa Francoforte. Poi tantissima provincia, per esigenze lavorative dei miei. A 16 anni sono andato a vivere da solo, per finire la scuola. Vivevo ad Hanau, un posto un po’ triste, la cosa piu’ “ significante ” era un deposito di scorie radioattive. Finito la scuola sono andato un po’ in giro ho passato un anno tra Berlino e Londra. A 19 anni ho deciso di venire a Colonia.

Colonia perche’ ?

Volevo continuare a studiare ma a Londra o sei ricco o e’ quasi impossibile riuscirci. La vita e troppo cara. Cosi alla ricerca di un posto dove poter studiare, suonare e mantenermi, ho scelto di venire a Colonia. Avevo un amico che mi poteva ospitare per qualche settimana, cosi ho avuto modo di vedere la citta’, mi ha dato subito l’ impressione come dire, che qua fosse facile. Mi sono iscritto alla Facolta’ di Design e lavoravo in un cinema, facevo l’operatore, adoravo quel lavoro, gli odori della pellicola lo charme, poi e’ arrivato il digitale ed e’ finito tutto. Contemporaneamente suonavo e scrivevo sceneggiature. L’ universita’ non l’ho finita, il lavoro come compositore e le collaborazioni ai film mi prendevano troppo tempo.

Come ti trovi adesso?

Ora che la conosco, che ho conosciuto sia l’ambiente della musica sia del cinema, ho la sensazione di essere a casa. E’ un po il mio centro. Vivere qua e’ piu’ rilassante paragonato al vivere a Berlino, sembrera’ strano ma qua c’e’ piu’ liberta’. Nel campo della musica o del cinema, c’e’ molta piu’ sperimentazione ci sono piu’ soldi e meno concorrenza. E’ piu’ facile interagire con le istituzioni. Non sei “ costretto “ a seguire trend o mode che cambiano mensilmente.Colonia per me e’ Stockhausen. Si respira ancora il suo sound tra le sue strade.

Che progetti hai?

Per quanto riguarda il lavoro, ne ho tantissimi ,assieme alla mia ragazza abbiamo creato la paradies, una casa di produzione culturale, dalla musica ai film. Prodotti da noi ed in collaborazione con terzi ed istituzioni. Ma il progetto a cui tengo di più, un sogno che si realizzerà a breve, è un concerto con musica classica contemporanea mia ed un coro. Quindi rimarrò ancora a lungo a Colonia, però da vecchio mi piacerebbe vivere a Napoli, adoro la sua anima di bellezza e paura.

Facebooktwitterredditpinterestmail

Un pensiero su “ho la sensazione di essere a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.